Oggi la vera moneta di scambio è l’attenzione. Tutti i giorni scriviamo, postiamo e investiamo soldi e tempo per guadagnarci un pizzico di attenzione di un utente che naviga sui social. Ogni volta che crei un contenuto hai pochissimo tempo a disposizione per intercettare l’attenzione del tuo Target. Siamo passati dai 9 secondi ai 3 attuali.

Ogni momento della giornata uno o più utenti scrollano con il proprio dito Facebook o Instagram in attesa di qualcuno che sappia conquistare la sua attenzione. Fermeranno il dito solo sul post che riuscirà a incuriosirli o attirarli (problema o soluzione).

Può essere un testo, una foto, una GIF o un video. L’utente deciderà se soffermarsi sul tuo contenuto in pochi millesimi di secondo.

Nel 2021 siamo letteralmente bombardati da continui messaggi e comunicazioni, in ogni momento della giornata qualche azienda o imprenditore vuole venderti qualcosa di “incredibile”.

Ecco perché negli anni gli utenti hanno sviluppato la capacità di riconoscere qualcosa che può essere interessante e utile da qualcosa che non lo è, in pochissimo tempo.

La sfida del marketing e della comunicazione oggi sui social è riuscire a far fermare l’utente nel poco tempo che avremo a disposizione. Se sbagli, lui salta il tuo post con una facilità incredibile.

Hai lavorato ore e ore a un post che potesse essere interessante dal punto di vista del copy, fotografico e invece in appena 3 millesimi di secondi un perfetto estraneo te lo boccia scartandolo accelerando il suo scroll frenetico.

Ma come possiamo riuscire ad attirare l’attenzione in poco tempo?

Possiamo farlo solo ed esclusivamente con i contenuti che pubblichiamo ogni giorno sui social o sul sito. Vediamo insieme come rendere il tuo contenuto “empatico” con 3 scale di valore.

#1 Contenuto “empatico”

  • Cosa stai comunicando con i tuoi post?
  • Sono contenuti informativi?
  • Chiediti che obiettivo deve avere il tuo contenuto e perché le persone dovrebbero fermarsi e leggerlo.
  • In quale situazione si troverà l’utente dopo aver letto il tuo contenuto.

#2 Contenuto e “Forma”

  • Come si presenta il Contenuto pubblicato?
  • Gli elementi del post come immagini, i testi e i colori attirano l’attenzione?
  • La parte “grafica”  deve intercettare l’attenzione del Target e non piacere all’imprenditore.
  • Realizza contenuti visivamente attraenti per il tuo target e non per te stesso (sono loro che dovranno leggerlo)

#3 Contenuto e “originalità”

  • Attenzione, spesso essere troppo originale è contro producente.
  • Per originalità si intende qualcosa che il tuo target, in quel particolare momento, non ha ancora visto nel modo in cui lo stai mostrando tu.
  • NON puoi pensare di realizzare contenuti originali ogni giorno. Potrebbe confondere il lettore e confondere anche te.
  • Spesso riprendere un post che ha funzionato può sortire più risultati che scrivere ogni giorno un post da zero.

Realizzare contenuti è tuttavia l’unica strada per convincere un pubblico target a comprare qualcosa. Ecco perché è fondamentale realizzare contenuti empatici per il tuo target e non per te. Grazie a questi 3 tipi di valori, aumenterai di molto l’efficacia dei tuoi contenuti!

Questo ti aiuterà a creare contenuti con gli steroidi dandoti maggiori possibilità di “fermare” il dito dell’utente.

Non esiste altro modo per trasformare un perfetto estraneo in clienti se non mostrando lui del materiale informativo che ha lo scopo di educarlo alla tua soluzione rispetto a quella dei concorrenti.

Ma per farlo dovrai creare contenuti in modo preciso e seguendo un metodo comprovato. La scala di valore dei contenuti spiegato in questo post, fanno parte del mio esclusivo metodo R.O.E.

Se vuoi sapere come poter velocizzare la creazione e conversione dei tuoi contenuti grazie al mio metodo R.O.E, clicca qui e richiedi una consulenza senza impegno =>>

Il Tuo Fan Numero 1

– Giando

Condividi il post sui Social...

Published On: Ottobre 25th, 2021 / Categories: Blog, News / 0 Comments / Views: 9 /
0 0 voti
Dai un voto al post!
Ricevi Notifiche