In un momento come questo, in cui il CoronaVirus ci costringe ad annullare i contatti sociali dal vivo, i Social Media diventano i canali di riferimento per tutti, belli e brutti 🙂

Se sei poco social, ora devi diventarlo per forza. Se non ami interagire o fare chiamate con le nuove tecnologie, ora ti tocca farlo. Questo diventa ancor più importante se hai una tua azienda e quindi sei usi i social per promuoverti o vendere.

Se sei un negoziante che vende scarpe e abbigliamento, oppure hai un centro estetico o vendi mobili, o sei un libero professionista che in questo momento vuole sfruttare al meglio i social, qui troverai spunti concreti e facili da applicare subito e ottenere il massimo dalla tua pagina aziendale anche in tempi di quarantena.

In questo momento storico aumentano le interazioni sociali abilitate dalla tecnologia. Ora più che mai le parole social e connessi giocano un ruolo fondamentale per chiunque deve mandare avanti un negozio, uno studio o una azienda più strutturata.

Gestire i social è di per se un lavoro complesso, gestire i social in tempi come questi è un qualcosa di ancora più complesso e forse anche pericoloso. Uno scivolone ora ti potrebbe costare anni e anni di lavoro.

Se gestisci i social per la tua o azienda altrui, avrai notato come sia difficile nelle ultime settimane, creare contenuti che possano interessare gli utenti e aiutarti a vendere.

Potresti, come molti imprenditori, essere tentato di fermare tutto in attesa che la pandemia passi.

Ovviamente non esiste un libro o un GURU che ti spiega come fare qualcosa durante le pandemie, quindi ogni spunto o idea che proverò a darti in questo post è solo frutto della mia esperienza diretta sul campo.

Ora, non tutti hanno un team di social media marketing a loro disposizione durante un periodo di crisi come questo. Quindi, che tu sia un piccolo imprenditore o azienda o un’associazione, in questa sorta di guida potrai apprendere velocemente come utilizzare i social media durante un periodo di crisi.

1# – Parola d’ordine: Continuare

l’errore piú grave che potresti fare é quello di fermare la tua comunicazione, interrompendo anche in modo parziale i rapporti con i tuoi utenti. Devi continuare senza fermarti. Ma questo non basta, psicologicamente il coronavirus ha cambiato tutti noi, quindi dovrai continuare ma rivedendo la comunicazione.

Adegua il tuo piano editoriale al momento, sono certo che i contenuti programmati ora sono fuori luogo o non del tutto interessanti. Rivedi questi aspetti e segui i trend del momento, le persone potrebbero avere bisogno di informazioni del tutto diverse in questa fase. Non smettere di far conoscere il tuo prodotto o servizio, cerca di farlo solo con tono diverso e utilizzando altre leve.

Questo ci porta al secondo punto.

#2 – Rivedi tutti i contenuti pianificati.

Molti amministratori di pagine Facebook o imprenditori stavano per affrontare la nuova stagione e si apprestavano al lancio di nuovi prodotti o servizi. Rivedi il calendario dei tuoi contenuti per le prossime due settimane, non andare oltre in questa fase. Devi essere lungimirante in questa fase.

Prima di pubblicare qualcosa, immagina il tuo post tra due aggiornamenti sul coronavirus o sulla salute pubblica. Come ti sembrerebbe? Se ti sembra fuori luogo o decontestualizzato, eliminalo e salvalo per dopo. Imposta un promemoria sul tuo calendario per continuare a controllare quotidianamente i tuoi contenuti. Durante un periodo di crisi, le cose possono cambiare in breve tempo.

#3 РQuesto non ̬ il momento di scherzare.

Ora non è il momento di scherzare, e se decidi di farlo devi stare attento.

Già troppi Brand e pagine sui social media hanno cercato di essere super spiritosi (con vari gradi di successo). Mentre in altri momenti l’ironia può essere una soluzione, quando si tratta di qualcosa di grave come il coronavirus e COVID-19, non credo che scherzare sia la strada giusta da prendere. Scherzeresti su una sparatoria di massa? Su un devastante tornado o terremoto?

Hai già tutte le risposte del caso, preserva il tuo umorismo per cose che non sono legate all’attuale pandemia. L’ironia alla Taffo o alla Ceres lasciala a loro.

Non è affatto il caso di “sfruttare” il momento per fare dei meme idioti o inutili.

Che tipo di contenuto pubblicare in questo momento? proviamo a fare una lista di argomenti o spunti utili per non sbagliare o annoiare le persone in quarantena:

  • Racconta cosa fai in questi giorni, usa video o fotografie per mostrare la tua quotidianità, cerca di far interagire il tuo pubblico.
  • Chiedi alle persone se hanno bisogno di aiuti, consigli, suggerimenti e rispondi alle loro domande, crea momenti di svago.

Ogni attività commerciale o azienda può fare qualcosa di specifico, vediamo qualche spunto o idea da mettere subito in pratica:

Vendi abbigliamento, scarpe, gioielli ecc:

  • Fai vedere che stai pulendo e riorganizzando gli spazi per la ripartenza. Considera che si ripartirà pian piano, quindi organizza il tuo negozio da adesso.
  • Cambio di stagione, aiuta le persone a capire come mettere via le scarpe invernali, come pulirle, inscatolarle, coprirle, tenerle in forma.
  • Stessa cosa per le scarpe primaverili che si inizieranno ad usare, spiega come rimuovere segni e graffi, dai consigli utili su come rinfrescarle dopo mesi chiusi nel porta scarpe.
  • Fai tendenza, puoi racconta quali saranno quelle per i mesi in arrivo. Esempio puoi indicare quali modelli e quali materiali utilizzare. In questo modo fa un ottimo servizio informativo e aiuti le persone a non pensare sempre al virus.
  • Inizia a pianificare nuovi prodotti o servizi. Sei hai marchi nuovi che ti piacerebbe proporre, inizia a incuriosire, pubblica foto sondaggi o organizza giochi o indovinelli.
  • Potresti riconvertire il tuo negozio di abbigliamento e vendere mascherine in tessuto o cotone. Potresti chiamare una sarta e avviare la produzione…

Food e quindi Ristorazione, Pizzerie, Pasticcerie, ecc:

  • È il momento di far vedere il dietro le quinte, magari facendo vedere aspetti o locali che nessuno conosce, magari come stai sanificando il locale.
  • Per esempio puoi fare food al contrario, ovvero gli utenti di propongono degli ingredienti, magari sono quelli che hanno in casa durante la quarantena, e tu mostri loro come preparare una ricetta deliziosa.
  • Prepara e pubblica Video ricette che le persone possono fare a casa senza dover essere per forza degli chef professionisti.
  • Delivery: pubblica quotidianamente i menù o le specialità che consegni, documenta le consegne stesse, mostra come prenotare, fai venire l’acquolina in bocca alle persone.

Parrucchieri, Barbieri ecc:

  • Purtroppo non puoi avvicinarti, quindi spiega come avere cura dei capelli con i prodotti che che le persone hanno in casa. Magari spiega anche come usare “stranezze” che abbiamo in casa e usarle per i capelli.
  • Fai tutorial su come farsi delle acconciature veloci e comode, quali prodotti è meglio usare essendo in quarantena.
  • crea e Pubblica Video Corsi o lezioni su come usare meglio shampoo e altri prodotti e quindi prendersi cura della propria cute pur restando in casa.

Centri Beauty, estetiste, nutrizionisti, ecc.:

  • Puoi spaziare dai classici video consigli su come togliere lo smalto alle unghie, come farsi le mani o curare il corpo con i prodotti di casa.
  • Consigli su come lavarsi il viso, le mani, il corpo e quindi allontanare il contagio.
  • Proponi consigli sulla nutrizione in questo momento dove lo stare in casa può portare a mettere kili e mangiare causa noia.
  • Piccoli esercizi per non rovinare i vari trattamenti iniziati nei vostri centri.
  • Potresti pensare ad attivare il servizio di auto-trattamento, cioè mandi a casa i prodotti e spieghi come usarli per avere i benefici.

Palestre, personal trainer ecc.:

  • Puoi partire subito con video lezioni da vendere o fornire gratuitamente alle persone che sono chiuse in casa.
  • Attiva subito lezioni private in remoto. Puoi usare Skype o altri sistemi di Video Call
  • Consiglia come e quali strumenti presenti a casa le persone possono usare per fare allenamento.

Vendi Mobili, sei un libero professionista, Hotel ecc:

  • Se vendi mobili puoi farti mandare una foto della cucina o soggiorno e rimandare l’ambiente riprogettato. Una sorta di gioco che però ti permette di acquisire clienti da poter poi convertire alla ripartenza.
  • Sei un architetto? proponi loro una riprogettazione gratuita o in remoto. Potrebbe essere una buona esca per acquisire i contatti e portare avanti la trattativa
  • Sei un avvocato? prova a dare informazioni su come fare per risolvere i proprio problemi legali. Magari fornendo loro una consulenza anche in remoto
  • Hai una piccola azienda, magari potresti chiamare chi è ancora aperto e continua a lavorare fornendo il tuo supporto per emergenze.
  • Hai un Hotel? allora cerca di riconvertire la tua struttura. In queste settimane lo stato sta cercando strutture da adibire a residenze per i malati del Covid-19

In questo periodo è molto importante condividere valore, aiutare gli altri a rendere meno stressante la quarantena, creare momenti di svago e stimolare la curiosità delle persone, così come spero di aver fatto io stesso con questo post. Lavorare sui legami con le persone e sulla tua reputazione, credo sia un buon modo per creare delle fondamenta da cui ripartire quando tornerà tutto alla normalità, perché tornerà!

Quello che devi fare è realizzare la tua checklist di cose da poter fare o non poter fare

#4 – Non diventare un politico.

A meno che il tuo brand non sia già quello di un politico, questo non è il momento di provare a fare politica. Stai lontano da giudizi sommari sul governo o su qualche politico. Anche se la cultura della tua azienda è a senso unico, o se la maggior parte delle persone che ci lavorano credono in una certa cosa, ciò non significa necessariamente che le persone che acquistano il tuo prodotto o servizio siano d’accordo.

Le tensioni e le emozioni stanno già aumentando e ciò che potresti vedere come un semplice commento o innocuo post può alienare il tuo pubblico.

#5 – Attenersi a ciò che facciamo meglio.

Se sei un negozio o azienda che vende scarpe, non è il momento di fingere di essere un medico o uno scienziato. Non tentare di estrapolare o interpretare i dati, basta attenersi ai fatti e a ciò che sai.

Ora, se vuoi seguire i trend e condividere il tuo pensiero, e sei sicuro di quello che fai, allora provaci.

Ad esempio, se sei un consulente finanziario, il tuo pubblico potrebbe davvero essere interessato a un lungo post o blog sull’economia o sulle scelte fatte per mutui e prestiti. Se sei un medico potresti sicuramente avere un tuo punto di vista diverso da altri e condividerlo con chi ti segue. Le persone potrebbero apprezzare e potrebbero vedere di buon occhio un tuo video che parla della tua esperienza.

Tuttavia, se vendi hamburger e patatine fritte o sei un imbianchino, non provare a fare il medico o il salvatore della patria. Chi ti segue sulla pagina potrebbe scappare senza mai voltarsi.

#6 – Usa il social per essere social.

Dialoga con i tuoi follower. Se sei un autore che ha in programma un tour per il nuovo libro o se hai in programma un grande evento, i tuoi fan e il tuo pubblico probabilmente si staranno chiedendo se verrà annullato o confermato. Sii onesto e fai sapere loro che non sei sicuro, ma stai monitorando la situazione. Non lasciarli nel dubbio.

È sempre meglio fornire informazioni alle persone sui social media prima che inizino a rumoreggiare. Controlla i tuoi commenti e messaggi. Rispondi con tono pacato e in modo tempestivo. Se vendi hamburger e patatine fritte, questo è il momento giusto per intrattenere il tuo pubblico condividendo post su come mantieni il tuo ristorante igienizzato e i dipendenti al sicuro.

Ricorda, Internet ha una memoria lunga. Non commettere errori grossolani, anche se provi a cancellare il contenuto non inappropriato o insensibile, ricorda che che qualcuno là fuori potrebbe aver fatto uno screenshot prima che tu abbia avuto la possibilità di eliminarlo.

Ora più che mai devi stare attento e devi cercare di evitare queste situazioni spiacevoli.

È il momento giusto per pensare, progettare, Studiare e rivedere i piani d’azione. In questo momento i social sono uno strumento fondamentale per continuare a comunicare con i clienti ma allo stesso tempo puoi usarli per acquisire clienti e fatturare nonostante la tua attività è chiusa.

Se avevi dubbi, incertezze o non sapevi come utilizzare la tua pagina social in questo momento, grazie al mio post ora hai tante informazioni e esempi concreti da applicare subito. Non aspettare, è tempo d’agire, è tempo di evolverci.

Se invece hai provato a fare comunicazione o marketing ma con risultati non del tutto positivi, allora contattami e sarò felice di fornirti il mio supporto. Puoi richiedere la mia esclusiva consulenza strategia telefonica cliccando qui.

Che la forza dei social sia con te!

Ti aspetto al prossimo articolo, Giando 🙂