Viviamo tempi particolari dove gli algoritmi sono diventati parte integrante della nostra vita privata e professionale. In questo post affronteremo la parte professionale…

Ammettiamolo, il nuovo algoritmo di Facebook a volte ci lascia perplessi. Una volta mostra i contenuti a tutti, poi nasconde in parte i post a amici e follower!

Ma non lasciarti sopraffare da questa frustrazione… perché sono qui per svelarti i segreti su come capire l’algoritmo di Facebook e renderlo efficace per il tuo business. Purtroppo, che piaccia o no, se usi Facebook come social per la tua azienda dovrai prenderti qualche minuto e leggere questo interessante post.

Ti anticipo che troverai spunti assolutamente nuovi e che molti miei colleghi cercano di tenere per loro (ovviamente). Solo mettendo in pratica quello che ti svelerò in questo post vedrai subito un’impennata dei risultati dei tuoi post.

Più coinvolgimento, più interazioni, più pubblico raggiunto e senza fare nulla di assolutamente strano…

Suggerimento #1: Smetti di postare più volte al giorno

Quando ti capita di avere grandi idee, non vedi l’ora di condividerle con amici e follower. Postiamo così tanto tutto il giorno che quasi sicuramente otterremo coinvolgimento, giusto?

Sbagliato.

Ogni post successivo al primo raggiungerà meno persone, è così che funziona l’algoritmo di Facebook. Quindi pubblica solo 1-2 volte al giorno. Se stai pubblicando 2 post al giorno, aspetta almeno 6 ore dalla pubblicazione del primo prima di metterne un altro!

Suggerimento #2: Non aggiungere link ai tuoi post

Pensa a Facebook come a un fidanzato o marito possessivo… odia quando controlliamo qualcun altro. Non gli piace quando i suoi utenti lasciano la piattaforma, quindi è un dato di fatto che non gli piacciono i post che hanno link esterni.

Ogni volta che l’algoritmo di Facebook trova per strada un link in uno dei tuoi post, diminuisce immediatamente l’engagement e la portata di quel post. Facebook vuole che gli utenti rimangano sulla piattaforma il più possibile e tu dovresti usare questo a tuo vantaggio.

Se ti serve aggiungere un link, è meglio pubblicarlo nei commenti! Ma qui voglio fare una precisazione, questo suggerimento vale sempre, ma se tu sponsorizzi i tuoi post, puoi anche decidere di mettere il link nel corpo e fregartene dell’algoritmo (io lo faccio con i post che pubblico nel mio blog). Ovviamente questo ha un prezzo, cioè pagare le inserzioni di Facebook per raggiungere più utenti…

Suggerimento #3: Non andare a caccia di interazione

  • “Tagga un amico”
  • “Condividi questo post”
  • “Mi piace e condividi!”

Suona familiare? Sì, per farla breve, è meglio evitarli perché Facebook ti chiuderà i rubinetti in fretta. È pazzesco, lo so, ma l’algoritmo di Facebook cerca di promuovere conversazioni genuine tra i suoi utenti, il che è un bene, in un certo senso.

Il modo migliore per aggirare questo problema è quello di cambiare il modo di “comunicare” utilizzando modi diversi di dire la stessa frase, come:

  • Invece di dire “Metti Mi piace a questo post”, puoi dire “Clicca il pulsante “Mi Piace”.
  • Invece di dire “Commentate qui sotto”, puoi dire “Fatemi sapere cosa ne pensate”.

Ricorda, pensare sempre a modi creativi e innovativi per coinvolgere i tuoi follower!

Suggerimento #4: Sii autentico nelle conversazioni e fai domande pertinenti

L’algoritmo di Facebook rimane fedele alla sua missione e cioè “dare alle persone il potere di costruire una comunità in giro per il mondo”.

Quindi, per far sì che questo funzioni a tuo vantaggio, dovresti fare domande che attirino maggiormente l’attenzione! Domande che iniziano con “Chi” o “Quale” o “Perché” garantiscono coinvolgimento alla tua pagina.

Puoi anche chiedere “Come” o “Perché” ma… devi sapere che queste due domande sono pericolose.

Quello che voglio dire è che o aumenteranno il tuo engagement o trasformeranno il tuo post in un flop totale. Perché? Perché chiedi ai tuoi lettori di dare una risposta più lunga e ponderata, e quindi alcune persone potrebbero non esprimere le loro opinioni.

Tuttavia, se il tuo post che usa “COME” o “PERCHÈ'” dovesse ottenere coinvolgimento e commenti, Facebook lo premierà e continuerà ad aumentare la tua portata organica. Questo perché Facebook etichetterà il tuo post come un contenuto di valore e ti premierà facendolo vedere a più persone possibili.

Quindi non abbiate troppa paura di testare le cose per vedere se funzionano meglio per voi e il vostro business.

Suggerimento #5: Alcuni post non verranno pubblicati immediatamente

Non essere impaziente quando non vedi molta interazione sul tuo contenuto.

Facebook ha milioni di utenti e tonnellate di contenuti pubblicati ogni secondo del giorno. Quindi è normale dover attendere 24-72 ore perché i tuoi amici o follower possano vedere i contenuti.

Il modo migliore per gestire questa sorta di “ritardo” è quello di creare e pubblicare contenuti evergreen. Cos’è un contenuto evergreen, ti chiederai?

Beh, è un contenuto che sarà rilevante in tutte le stagioni, anche se qualcuno lo vede dopo una settimana, un mese, o anche un anno dalla pubblicazione, sarà ancora interessante e rilevante con quella persona!

Suggerimento #6: Impegnati prima di pubblicare

Hai letto bene. Può sembrare scontato ma non lo è, fidati!

Prima di pubblicare un contenuto, prenditi almeno 10 minuti per coinvolgere i tuoi follower di Facebook. Prova a raggiungere quelli che sono online tramite messenger o commenta i loro post o fai teasing verso il tuo contenuto. Per esempio: potresti dire loro che stai per pubblicare un post interessante e quindi gli inviti a prepararsi…

In questo modo, stai scaldando l’algoritmo (e mostrando a Facebook che crei connessioni genuine).

Una volta fatto questo, pubblica il tuo contenuto e rispondi ai commenti sotto. Più attività avrà il tuo post, più visibilità avrai!

Suggerimento #7: fornisci sempre valore

Quando entri sui Social Media, la prima cosa da chiederti è “Come posso aiutare qualcuno con il contenuto che posterò oggi?”

Pensaci, se il tuo contenuto è noioso o una minestra riscaldata, le persone non ti concederanno il loro tempo per leggerlo. Probabilmente smetterebbero di seguirti o peggio, cancellerebbe la tua pagina o gruppo dalla lista dei loro preferiti.

Quindi è meglio pubblicare contenuti che i tuoi follower troverebbero di valore. In un prossimo post ti parlerò esattamente di questo, cioè come creare contenuti empatici (cioè che piacciono ai tuoi lettori).

Lo so, l’algoritmo non piace a nessuno ma se se un imprenditore o libero professionista è tuo dovere quanto meno comprenderlo e capire come sfruttarlo al massimo. Creare un contenuto richiede tempo, risorse, lavoro e abnegazione. Vedersi bloccare un post perché si conosce poco l’algoritmo è davvero un peccato.

Mettendo in pratica quello che hai appreso in questo post migliorerai da subito la resa dei tuoi post. Questo significa probabilmente più visibilità, più lettori e forse più clienti o vendite.

Se invece vuoi approfondire meglio il discorso “trovare clienti su Facebook”, puoi richiedere la mia speciale Consulenza Strategica Gratuita…

Che la forza dell’algoritmo sia con te 🙂

Published On: Maggio 8th, 2021 / Categories: Blog, News /

Ricevi Guide, News e Risorse gratuite via email

Iscriviti e ricevi in anteprima i contenuti più interessanti

Iscrizione effettuata correttamente.
errore, verifica i dati e riprova

Cliccando accetti le Privacy Policy del sito. Potrai cancellarti in qualsiasi momento

Hanno parlato di noi su…